Incontro EBBF-AIESEC 9-12 Feb. Acuto 2006

Scrivi qua i tuoi commenti, se sei stato un partecipante, all’incontro EBBF-AIESEC, tenutosi ad Acuto, il 9-12 Febbraio 2006.

Foto articolo dal giornale “Provincia di Roma”

Provincia di Roma foto 1

Provincia di Roma foto 2

 

 

Tagged on:

23 thoughts on “Incontro EBBF-AIESEC 9-12 Feb. Acuto 2006

  1. Samira Ciotti

    Sono stata davvero entusiasta di poter vivere in prima persona quelle emozioni che fino all’anno scorso leggevo nelle condivisioni sul forum.
    E’ stato un incontro molto ispirante che mi ha dato una visione più ampia di quest’essere vivente qual’è l’azienda.
    Effettivamente è come se da una visione di azienda come corpo senza anima, ora riuscissi a riconoscere ciò che ne costituisce l’anima:le persone che la costituiscono e l’eticità che la contraddistingue.
    Tante sono le riflessioni che vorrei fare, tante le cose che hanno inciso in me.

    I cambiamenti sono portati avanti sempre da piccoli gruppi, si è detto, essi avvengono lentamente e con saggezza.
    Questa conferenza mi ha aiutato a rendermi più consapevole del mio ruolo quale persona con una responsabilità sociale ed etica da portare avanti, in qualunque ambiente io mi trovi, non solo per me stessa, ma per quelli che verranno, al fine di contribuire al sostenimento dello sviluppo.
    Per far si che i cambiamenti accadano bisogna che anch’io, con tutte le limitazioni che ho, mi senta responsabile dello sviluppo della società, attraverso la scoperta del canale per mezzo del quale meglio posso servirla, e che abbia il coraggio di decidere e fare delle scelte, che incidono sul cambiamento.
    E’ un cercare di superare se stessi per un qualcosa di più grande di sè.
    In questa conferenza ho scoperto che non sono sola, e il pensiero di noi tutti stretti in un abbraccio al centro della sala conferenze, non può che darmi coraggio e forza per portare avanti questi valori e nutrirli costantemente.

    Con affetto
    Samira

  2. DTruran

    La creativitá e la voglia di fare, nessuna pigrizia nessun tirarsi indietro, che ci hanno portato a creare il piú utile, pratico ed incisivo programma di azione per i G8.
    Questo é stato il momento in cui ho avuto la certezza che questo gruppo di amici che si é trovato a condividere valori comuni ha la voglia, le idee e la capacitá … di cambiare il mondo, partendo da quelli che ci stanno attorno.

  3. dvd

    Incredibile l’energia e la vitalità che mi son portato dietro dopo l’incontro Ebbf-Aiesec di Acuto.

    Addirittura al lavoro i colleghi stessi, vedendomi più energico, motivato e propositivo del solito mi hanno chiesto che cosa avessi fatto nel weekend di tanto speciale… 🙂

    Grazie di cuore a Beppe per aver tirato su un qualcosa di così straordinario come ebbf e per avermi dato l’opportunità di partecipare a questo incontro davvero ispirante.

    La cosa più sorprendente? La ricchezza di idee e la qualità dei lavori di gruppo, nati dal nulla in pochissimo tempo grazie al potere della consultazione guidata dall’unità di visione di tutti noi, baha’i e non, membri di ebbf e di aiesec.

    Un abbraccio
    Davide Dabbicco

  4. claudia

    Quante emozioni mi sono portata a casa dopo questo meeting…
    Devo dire grazie con il cuore a ognuno di voi…perchè mi ha regalato tanto, e perchè per la prima volta ho visto davanti a me persone splendide che, nonostante siano già nel mondo del business da tempo, continuano ancora a conservare dentro di sé quei valori, quello spirito, quella passione che mi dà speranza…e che mi conferma che la strada che sto percorrendo è quella giusta!

    Un mix di formazione e sensazioni, di sharing e creatività, di ispirazione e relax!!!
    Ecco cosa ha rappresentato questo incontro per me.

    Un grande abbraccio
    Claudia Serges
    Catania

  5. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Francesco Costanzo

    Ciao Beppe, come va?

    Spero tutto bene. Il mio ritorno ad Acuto è stato un po’ traumatico, come tornare alla realtà da una vita parallela.

    I giorni passati insieme sono stati molto belli: sono riuscito ad imparare molto su di me sull’ambiente che mi circonda. Ho condiviso le mie idee e le mie opinioni con altre persone, imparando molto. Mi sono rilassato in un’atmosfera surreale, fatta di musica, amicizia ed amore. La serata degli spettacoli è stata entusiasmante, una delle più belle della mia vita. È stato incredibile vedere quanti modi ci siano di trattare un argomento, ma soprattutto ho veramente capito il ruolo cruciale di noi giovani per cambiare le cose: noi siamo gli agenti di cambiamento di cui il mondo ha bisogno, siamo noi a poter fare della terra un posto migliore dove vivere. Ed i manager di EBBF sono la nostra guida, i nostri mentori per questo nostro cammino di crescita responsabile e sostenibile.

    Ringraziando nuovamente te e tutti gli altri ragazzi e ragazze di EBBF, ti mando un caloroso ed affettuoso abbraccio.

    Francesco Costanzo

    Vice President Learning Development

    *-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*-*

    Address: Via Andora, 4 – 20148 Milan – Italy

  6. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Gianpiero De Martinis

    Ciao Beppe, sono Gianpiero di Torino e ti scrivo in merito al meeting EBBF.

    Ringrazio te e tutti i relatori per l’opportunità che ci avete dato; è fondamentale per noi “toccare con mano” le vostre esperienze in azienda in quanto spesso noi di AIESEC ci chiediamo se i nostri buoni intenti rimarranno tali una volta inseriti nel mondo del lavoro;

    la vostra testimonianza mi ha fatto capire che il mondo, pezzo dopo pezzo, può essere migliorato, se siamo determinati a non farci forgiare dalla vita e dalle sconfitte che indubbiamente dovremo subire per far cambiare direzione alle aziende.

    Nei giorni che ho passato con voi, mi sono accorto di quanto l’uomo non sia un animale intelligente, perché non cerca di proteggere il suo territorio, ma fa di tutto per distruggerlo, probabilmente per la scarsa consapevolezza che ha di esso; eppure se avessimo la possibilità di guardare la Terra dalla Luna, ci renderemmo conto di quanto sia piccola e le sue risorse limitate.

    La nostra cultura non mette al primo posto l’uomo, e la felicità non viene cercata nel profondo di noi, ma in oggetti materiali che acquistiamo pensando che serva quello per costruirsi un ruolo nel mondo ed il rispetto degli altri;

    è difficile pensare che fra i talenti comuni degli uomini ci sia l’amore, dato che la guerra viene sempre più usata come strumento per raggiungere la pace, ma la storia insegna che l’uomo ammette i suoi sbagli, un tempo l’uomo rendeva schiavo un suo simile, un domani l’uomo agirà nel rispetto dei suoi simili e del suo mondo.

    Spero quel giorno di essere ancora sulla Terra per godermi lo spettacolo, e poter ringraziare tutti coloro che come noi ci hanno creduto.

    Grazie.

    Gianpy

    AIESEC Torino.

  7. loredana

    …ci sono voluti un pò di giorni per “mettere in ordine” i pensieri…le
    idee…
    ..quando penso ad Acuto, la sensazione che più ricordo è il senso di
    tranquillità…serenità che mi è stato trasmesso.
    Spesso il ritmo frenetico della vita ci porta ad allontanarci da noi stessi,
    diventiamo quasi degli automi che perdono di vista la cosa più importante,
    quella che ci fa andare avanti..NOI STESSI!

    Il meeting è stato un insieme di cose…valori che abbiamo e che spesso
    perdiamo di vista, concretezza..cosa si può fare per cambiare le cose che
    non ci piacciono, conoscenza degli altri e soprattutto di noi stessi,
    condivisione di idee che molto spesso pensiamo siano solo le nostre ma che
    in realtà appartengono a molti..la CSR..in realtà dietro a questa sigla si
    racchiude tanto…responsabilità che c’è dietro ogni azione che facciamo, i
    nostri comportamenti, l’amare il nostro lavoro, l’impresa per la quale ci
    impegnamo…

    Questo incontro mi ha ricordato che non bisogna MAI perdere di vista se
    stessi, ciò che vogliamo, le nostre aspettative, i nostri sogni..perchè
    questo significherebbe morire piano piano dentro!
    Sicuramente non è un incontro di tre giorni che ti fa capire questo ma è un
    percorso che noi tutti facciamo e che attraversa varie fasi e questa, per
    me, è stata una di quelle!!
    Il primo passo da fare è credere fermamente che ciò che si desidera lo si
    può ottenere sempre nel rispetto di ciò che ci circonda!
    GRAZIE per questo!
    Con affetto
    Loredana

  8. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Paolo Russo

    .- Gentile Dott. Robiati,

    è per me un piacere condividere quali siano i sentimenti e le sensazioni in seguito al congresso di Acuto.
    Ritengo che la condivisione sia importante per valorizzare le esperienze e mostrare alle altre persone quanto sia bello vivere determinati momenti.

    Il meeting EBBF è stato per me un momento di crescita e di apertura mentale, di arricchimento personale ed allo stesso tempo di riflessione.
    Le tematiche trattate non erano per me nuove e sconosciute, ma la competenza e la carica con cui tutti voi le avete trasmesse, è stato per me un insegnamento che porterò sempre con me.
    Non è mia intenzione sbrodolare una lunga mail di commento. Esite una sola parola per riassumere tutto quanto. La parola è GRAZIE.

    Spero vi siano altre occasioni di rivedersi.

    Le auguro ogni bene.

    Paolo Russo
    Vice-President for the Incoming Exchange and Talent Development Program

  9. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Anna di Napoli

    .- Caro Beppe,
    sono passati due giorni dalla fine del meeting e sono ancora vivi in me le sensazioni e le emozioni che ho vissuto nei tre giorni ad Acuto. Da ragazza timida e insicura, sono uscita più forte e consapevole che in ognuno di noi c’è un qualcosa di bello da tirar fuori; che l’amore e l’amicizia anche verso le persone che non conosci a fondo sono elementi fondamentali per la crescita. Da studentessa di economia questo incontro è stato come una bussola, che mi ha indicato la giusta direzione verso una visione più responsabile ed etica dell’impresa.
    È stato un crescendo di emozioni, a partire dalle riflessioni dello spirito accompagnate da una musica mistica, all’energia di Naim!
    Il meeting di EBBF è stato per me un’esperienza bellissima, che consiglierei anche ai “Capi di Stato” ! 🙂

    A presto,
    Anna
    Napoli Parthenope

  10. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Maurizio

    Ciao Beppe,
    ti scrivo qualche rigo riguardo al meeting.
    Dal mio punto di vista è stato stupendo come le due precedenti edizioni.
    Alcuni temi già trattati gli altri anni sono stati affrontati con grande efficacia anche quest’anno e sono stati trattati in modo non ripetitivo.
    Ogni anno ho percepito diversamente gli input che mi sono stati dati in base alle mie esperienze, quindi è come se fossero sempre nuovi.
    RItengo questo meeting formativo anche per chi in AIESEC e nella vita in genere voglia assumere una posizione di leadership attiva e lo ritengo anche un meeting della “consapevolezza”, poiché andando a toccare argomenti molto personali di ognuno di noi, aiuta a conoscerci meglio ed a renderci conto anche dei nostri punti di forza e di quelli sui quali ancora dobbiamo lavorare.
    Riguardo alla CSR in genere, mi risulta sempre difficile attuare alcuni comportamenti sostenibili e socialmente responsabili perchè certe volte ci vengono dati gli input ma non sempre gli strumenti o comunque bisogna andare contro lo scoglio più grande di tutti: Le abitudini e qualche volta anche il portafoglio.
    Beh…le emozioni…mi sono divertito molto. Me lo immaginavo con molti più momenti dove potermi isolare per rimanere a riflettere o in meditazione, ma così non è stato perchè è sempre un momento coinvolgente di confronto.
    Sono riuscito a svagarmi e diversamente dagli altri meeting, non ne sono uscito spiritato, ma ho appreso tutto con più razionalità cercando soluzioni concrete alle questioni del mio comitato in un ottica di RSI.
    Dopo due anni mi sono reso conto che in maniera più o meno consapevole di essere sulla buona strada, secondo la formazione che l’EBBF mi ha dato, perchè sono riuscito a mettere in pratica varie cose che mi sono state molto utili.

    Ti mando un forte abbraccio a te ed a tua moglie, le cui sessioni formative sono state sempre di grande impatto per la mia vita.

    Ora ti saluto, credo di aver scritto anche troppo, altro che 2 righe e ti mando un forte abbraccio.
    Ah.. ho iniziato a leggere il libro,poi ti faccio sapere quando lo finisco.

    Ciao e grazie, Maurizio

  11. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Michele

    Carissimo Beppe,

    é SINCERAMENTE SEMPRE UN VERO PIACERE ESSERCI, 6 x me uno dei modelli e punti di riferimento

    a presto Michele

    PS – CONSIDERAZIONI:
    Aver partecipato alla terza edizione del Meeting di Acuto (EBBF-AIESEC) dopo la prima, mi ha rimotivato tantissimo, è sempre veramente un piacere interagire con il mondo EBBF, ma soprattutto con le persone speciali che ne fanno parte.. posso affermare che già da tempo vivo con dei valori molto forti, che rinnovo spesso per intensità, tra una difficoltà e l’altra.. e la vicinanza al mondo ed ai valori EBBF sono di sicuro una marcia in più per me.. Desidero interagire sempre più con VOI, continuare ad alzare la mano per primo.. anzi ad alzarmi in piedi e camminare verso la giusta direzione.. spero di resistere.. ma uno dei miei motti è: “Volere è Potere”.. quindi.. ce la farò.. 😉
    a presto Michele 😉

  12. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Davide

    Caro Beppe,
    è incredibile l’energia e la vitalità che ho portato con me soprattutto al
    lavoro, dopo l’incontro Ebbf-Aisec di Acuto.
    Addirittura i colleghi stessi, vedendomi più energico, motivato e
    propositivo del solito mi hanno chiesto che cosa avessi fatto nel weekend di
    tanto speciale… 🙂

    Grazie di cuore per aver tirato su un qualcosa di così straordinario come
    ebbf e per avermi dato l’opportunità di partecipare a questo incontro
    davvero ispirante.

    La cosa più sorprendente? La ricchezza di idee e la qualità dei lavori di
    gruppo, nati dal nulla in pochissimo tempo grazie al potere della
    consultazione guidata dall’unità di visione di tutti noi, baha’i e non,
    membri di ebbf e di aiesec.

    Un abbraccio
    Davide

  13. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Marco

    Ciao Beppe,
    mi permetto di darti del tu anche se ad Acuto lo scorso week-end non abbiamo
    avuto modo di scambiare molte idee ed entrare in confidenza. Sono Marco, una
    delle pecore nere (o forse l’unica) che era assente al momento della
    consegna dei diplomi…
    5 righe sono poche per esprimere un sentimento sull’esperienza di Acuto 2006
    ma possono essere sufficienti per dire che sono rimasto sorpreso
    dall’ambiente semplice ed accogliente ed ho trovato persone piene di valori
    positivi, oltre che grandi professionisti e capaci comunicatori di valori
    spirituali di cui questo mondo materialista ed opulento avrebbe immensamente
    bisogno.
    Avrei avuto voglia di parlare di più e meglio con tutti i relatori ma il
    tempo è volato..
    Comunque grazie e a presto.

    Marco

  14. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Naim

    carissimi amici !!!!!!!!!!!!!!

    questi giorni sono stati davvero vitaminici!

    I ragazzi hanno reagito al meglio e si sono sentiti attivi. L’atmosfera creata ha permesso a tutti di esprimere talenti ed estro inimmaginabili. Alcuni mi hanno confessato che non pensavano sarebbero uscite delle presentazioni dei lavori tanto affascinanti, dinamiche ed artistiche!!

    Perfetto!!

    Mettiamo un po’ d’arte nella nostra vita !!

    Siete stati tutti ENORMI, veramente grandiosi !!!!!! E’ sempre una fonte di gioia poter servire l’umanità con anime entusiaste!!!

    Un abbraccio galattico,

    Naim

  15. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Irene Cotugno

    Caro Beppe,
    nel corso di questa settimana ho ripensato più volte agli intensi giorni vissuti ad Acuto. Se vuoi, condividi pure questa breve riflessione con gli amici. Come sempre, è stato un convegno fantastico. Sicuramente la chiave del successo di questo meeting è l’amore e il servizio che stanno alla base di ogni altra cosa. Vivendo il convegno a stretto contatto con tutti i giovani di aiesec venuti da ogni parte di Italia, ho chiaramente avvertito l’effetto straoridinario che su di loro ha la sincera fiducia che voi tutti date ai giovani, in una società poco abituata all’incoraggiamento e alla valorizzazione, specialmente nel mondo accademico e nel mondo del buisness. Una delle cose che più mi ha colpito è la maturità che questi giovani studenti hanno, la ricettività a recepire un messaggio spirituale. In una realtà che va decadendo e dissolvendosi emergono, come ci assicurano gli Scritti, gli elementi di un nuovo ordine, di una nuova coscienza umana vivificata e rinnovata. Lavorando e consultandomi con questi giovani ho avuto una chiara prova della prontezza del mondo a ricevere il messaggio di Baha’u’llah. Nelle attività in gruppi è stato bellissimo vedere come molto spontaneamente si sia adottato il metodo della consultazione, e tutti i partecipanti hanno davvero contribuito con i propri talenti umani, artistici e creativi, in armonia con quanto viviamo nei circoli di studio. Tutto ciò rafforza la convinzione che le separazioni tra mondo baha’ì e la comunità umana più estesa sono sempre più labili. E questo, credo, è tanto più vero se parliamo dei giovani. La venuta di Baha’u’llah ha portato una nuova vita in gni cosa, tutti gli atomi della creazione ne sono stati profondamente influenzati, l’anima di ogni uomo della terra da allora contiene in sè le verità della nuova Rivelazione, e piano piano questa verità sta venendo alla luce. Questa breve ma preziosa esperienza mi ha incoraggiato a essere più “coraggiosa” nell’insegnamento della Fede ai miei coetanei, grazie al clima di amore e sincerità che si è creato. E questo clima fa crollare le paure e i pregiudizi. E’ solo amando le persone che ci stanno accanto che potremo essere strumenti nelle mani di Dio. Ringrazio di cuore tutte le persone che si sono dedicate totalmente a noi giovani in questi giorni, con le loro competenze, la saggezza e l’amore.

    Con affetto, Irene.

  16. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Irene Sianard Exchange coordinator

    Buongiorno Beppe,
    >
    > come va? spero tutto ok. Ho pensato bene durante
    > questa setimana a cosa ho imparato da questo meeting.
    > Sicuramente penso di avere capito che bisogna prendere
    > il tempo di conoscere le persone e che questo non deve
    > essere considerato una “perdita di tempo”. Magari in
    > questo modo si lavora un po’ di meno ma miglioriamo
    > magari i nostri rapporti con le persone il che in
    > seguito ci permetterà di fare altre attività in modo
    > migliore.
    > Siamo essere umani e quel che ci caratterizza è la
    > capacità di apprezzare chi ci sta di fronte.
    > Rinunciare ad aprezzare l’altro è rinunciare alla
    > nostra umanità. CDhe peccato!
    >
    > Mi faccio sentire al più presto per la conferenza,
    > stiamo riscrivendo il programma in modo carino. A presto!
    >
    > Irene Sianard Exchange coordinator
    > LC Roma Tre
    > c/o Facoltà di Economia “Federico Caffè”
    > Via ostiense 159, 00154, Rome.

  17. Giulia

    Cari amici,
    mi trovo ancora una volta a riflettere riguardo alle emozioni che ogni volta ci riusciamo a trasmettere in questo incontro.
    Credo che in questi tre anni siamo riusciti a migliorare sempre più la qualità soprattutto per ciò che riguarda l’organizzazione…posso permettermi un po’di presunzione quando dico che l’energia l’abbiamo avuta sin dal primo anno!:-)

    E’ stato molto interessante e formativo avere con noi un personaggio così di spicco come Arthur Dahl…credo sia stato davvero il valore aggiunto di quest’anno!Spero nelle prossime edizioni dell’incontro ci possano essere persone come lui che ci possano aiutare a toccare più con mano le problematiche che piùci stanno a cuore, ma che spesso si perdono tra le pagine dei libri.

    Un affettuoso abbraccio a tutti voi!

    Giulia Mastrangelo
    Roma

  18. federico.caliri

    Ciao a tutti ragazzi!

    Prima di tutto voglio iniziare con un GRAZIE!! Grazie perchè le persone che partecipano a questi eventi sono speciali, grazie perchè parlare con voi è sempre uno stimolo per imparare e crescere, grazie perchè mi sento fortunato di aver conosciuto persone come Arthur, Daniel, Enrico e tutti gli altri!!

    E non posso certo dimenticare te, Beppe, che ci illumini con le tue perle, con le tue idee, con la tua forza di integrità e di semplicità!

    Sono convinto che l’evento sia stato un bellissimo spunto. Interazione, apprendimento e condivisione a questi alti livelli sono difficili da raggiungere…la soluzione è semplice, EBBF ed AIESEC hanno molto in comune, persone che sognano, persone che VIVONO!!!

    E’stata la mia prima ad Acuto e SO che non sarà l’ultima! Spero di rivedervi tutti presto!!

    Un grande grande abbraccio!!

    Federico
    Cavaliere di Arthur Dahl

  19. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Alessandro Amelotti

    Caro Beppe,

    spero non sia un problema se mi rivolgo dandoti del “tu”,il fatto è che durante l’esperienza ad Acuto ho avuto l’impressione di essere in una grande famiglia, dove non esistono le stesse formalità del mondo del lavoro ma i più giovani imparano a stimare i più esperti.

    Volevo ringraziarti per aver reso possibile, insieme a tutti gli altri organizzatori, questo incontro con AIESEC. Quando ti avevo incontrato a Venezia, in occasione della conferenza AIESEC di Gennaio la mia curiosità verso questa occasione di incontro ad Acuto si mischiava alla paura che i miei sogni venissero demoliti.

    Dopo tre giorni in vostra compagnia ho riscoperto addirittura i sentimenti da cui i miei sogni erano cresciuti.

    Ma ciò che mi rende più felice è condividere questa energia con i ragazzi di Torino che con me erano presenti ad Acuto. Abbiamo iniziato ad analizzare la nostra vita cercando nuove soluzioni per avvicinarci a una condotta etica e stiamo inoltre studiando un progetto per coinvolgere anche tutti gli altri ragazzi di AIESEC Italia e le nostre università.

    Volevo inoltre avere la possibilità di mandare una mail a Mehry dal momento che non ho avuto occasione di parlarle come volevo, puoi aiutarmi mandandomi la sua mail.

    Ti ringrazio ancora per la possibilità che ci hai dato e ti esorto a continuare in questo cammino perché io personalmente vedo gli eccezionali cambiamenti che determina.

    Un abbraccio.

    Alessandro Amelotti

  20. ferruccio

    Carissimo Beppe,

    questo per me è stato il terzo incontro EBBF – AIESEC e come per gli altri due è stato un momento di grande riflessione per la mia vita, per le mie azioni e per capire come voglio essere e cosa voglio dalla vita.

    Mi riesce difficle da paragonare i tre eventi, per me sono stati uno diverso dall’altro, ne meglio ne peggio, ma semplicemnete diversi!! La diversità può essere data dall’animo con cui li ho affronatti, ma ti assicuro mi hanno lascito sempre tanto.

    Il tuo carisma la tua passione e la tua disponibilità mi coinvolgono ogni volta in un’infinita riflessione, che sempre mi porta a meglio capire cosa è meglio per me.

    Lo scorso anno mi hai guidato nella scelta di continuare ancora con AIESEC, questo anno vedremo cosa sarà…

    Grazie mille per tutto quello che ci avete trasmesso, informazioni ma soprattutto valori, amore ed eticità.

    Ci vediamo il prossimo anno :-))))),

    Ferruccio Sapignoli

  21. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Tiziana Cacciola

    Ciao Beppe,
    ti scrivo, anche se con un pò di ritardo, riguardo le emozioni vissute ad Acuto quest’anno.
    avendo vissuto già tre giorni fantastici l’anno prima, sono partita con la consapevolezza che avrei trascorso tre giorni fantastici, tra gente speciale, che avrei imparato cose nuove e provato nuove sensazioni e che tutto ciò mi sarebbe rimasto dentro per molto tempo.. e difatti è stato così!
    sono stati dei giorni meravigliosi, tra relax, spiritualità e divertimento. è straordinario, come voi relatori, riuscite a trasmetterci le vostre esperienze e l’amore che avete verso la vita, l’eticità e la spirutualità! Grazie a voi ho ampliato le mie conoscenze su una tematica che mi sta molto a cuore, quale la CSR, e soprattutto ho imparato molto su uno strumento così importante quale l’Energia, che è parte integrante della nostra vita quotidiana, ma che spesso non ci rendiamo conto della sua importanza!!
    Lavorare in gruppo con gli altri ragazzi è stato molto costruttivo, ci ha permesso di confrontare le nostre idee, opinioni, conoscere altri punti di vista e riuscire a creare insieme dei piccoli progetti in poco tempo.

    “Un week.end che ti cambia la vita, che ti fa crescere, che fa conoscere parti di te stesso che non avresti mai scoperto in altro modo, che ti mette davanti a realtà a cui non avresti mai fatto caso, che ti permette di conoscere persone straordinarie e imparare da loro, che mette a confronto diverse generazioni, idee, opinioni, e che dà una guida a noi giovani, per come affrontare il domani, facendoci capire che anche con piccoli gesti possiamo migliorare la nosra vita e quella degli altri, e così facendo, continuare a trasmettere queste sensazioni a chi non le ha vissute per far crescere in modo responsabile anche loro!!”

    non sono proprio tre righe, ma questo è quello che ho provato in quei giorni e che continuo a sentire ancora dopo qualche settimana.

    Ti ringrazio nuovamente per darci ogni anno questa possibilità di crescita!
    un abbraccio e ci vediamo prestissimo.

    Tiziana Cacciola
    Catania

  22. Administrator

    Postato dal webmaster a nome di Arona Roshanian

    Carissimo Beppe jun,
    > so di esser in enorme ritardo e che son passate quasi 2 settimane
    > dall’incontro ad acuto, ma il ricordo e le sensazioni sono ancora forti e
    > ben impresse nella mia mente e nel mio cuore.. partecipare agli incontri
    > dell’ebbf è sempre un grande stimolo per applicare i principi spirituali
    > in cui crediamo al lavoro e ai rapporti sociali/professionali che la vita
    > e la società ognigiorno ci pongono. certo noi giovani Baha’i siamo
    > fortunati ad avere l’opportunità di partecipare spesso ad incontri così
    > spiritualmente intensi ed emozionanti, ma in questo caso è ancora piu
    > emozionante vedere che queste sensazioni e valori sono condivisi e portati
    > avanti non solo da noi ma da tanti giovani che non hanno (ancora) avuto
    > modo di conoscere la Parola di Baha’u’llah ma ciò nonostante già stanno
    > lavorando per la Sua Causa….e questa è la motivazione e incoraggiamento
    > + forte che il meeting aiesec-ebbf ogni anno mi dà – oltre ad essere
    > sempre anche una grande occasione di insegnamento.
    >
    > colgo inoltre l’occasione anche per riportarti l’entusiasmo e l’interesse
    > dei miei due amici che son venuti con me, non so se l’han fatto
    > direttamente, ma ti assicuro che anche loro son rimasti molto
    > positivamente colpiti.
    >
    > un fortissmo abbraccio e apresto
    >
    > arona

  23. Lorenzo

    Ciao Beppe!
    L’esperienza di Acuto è stata per me un’occasione unica di approfondire e conoscere da nuovi punti di vista, e grazie a persone molto competenti, tematiche da tempo mi interessano, come la responsabilità sociale e lo sviluppo sostenibile, avendo l’opportunità di farlo in un ambiente accogliente e stimolante.
    Colgo l’occasione per ringraziare te e tutti i membri dello staff per la grande disponibilità simpatia dimostrate
    Ciao!
    Lorenzo

    ps peccato che si siano dovute accorciare alcune sessioni per mancanza di tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *