Incontro ANEP a S. Pietro Vernotico (BR)

conferenza

La sera del 12/3, dopo aver avuto nella mattinata il seminario alla Facoltà di Economia di Bari, Beppe Robiati ha condotto un incontro a S. Pietro Vernotico (Br), nella sala consiliare del Comune sul tema: Etica ed Economia, verso un nuovo ordine mondiale.
L’incontro è stato organizzato dalla Associazione Culturale ANEP della Provincia di Brindisi, che è un Ente a carattere nazionale e che collabora col Ministero della Pubblica Istruzione. Quindi l’uditorio, circa 90 presenti, era costituito in gran numero, da docenti di scuole superiori della cittadina medesima  e località vicine.
In particolare c’erano il Sindaco, l’Assessore alla Cultura, il Preside dell’ANEP,
la giornalista baha’i Pompea Vergaro e, naturalmente, Robiati che sedevano al tavolo degli oratori. Inoltre tra il pubblico, c’erano: un commissario di PS, socio dell’ANEP, che era il principale organizzatore della conferenza, un maresciallo maggiore della Finanza in divisa, il Preside di una scuola superiore di Ragioneria con una trentina di studenti di una V^ classe ed altre persone impegnate in attività politica. Nota interessante era che gli studenti dovevano fare un loro elaborato traendo spunto dalla conferenza di Robiati, che sarebbe stato successivamente valutato da una commissione dell’ANEP, che avrebbe premiato il migliore.
L’esposizione di Robiati è stata come al solito molto coinvolgente.
Durante il dibattito sentito e con interventi di persone competenti sui temi dell’ambiente e delle risorse, qualcuno ha anche chiesto chi fosse Baha’u’llah.

foto ricordo
E’ stato interessante notare, che il Sindaco è stato sino alla fine dell’incontro,
mostrando insieme a tanti altri presenti un forte interesse per le tematiche trattate.
Non sono naturalmente mancati, da parte di alcuni amici, inviti a partecipare
ad un altro circolo di studio sul 1° libro, che partirà a Lecce il 30/3.
Sembra che si potrà contare oltre che sul facilitatore su almeno 4 o 5 ricercatori.
Un caro saluto da Mario

Tagged on:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *